Crea sito

«

»

Dic 16 2015

Stampa Articolo

A Torino arriva il Mercato Metropolitano nella vecchia stazione Porta Susa

Mercato MetropolitanoSabato 12 dicembre 2015, nella vecchia stazione di Torino Porta Susa, ha aperto i battenti il Mercato Metropolitano.

Dopo il successo riscontrato a Milano durante l’EXPO, ora tocca ai locali ottocenteschi dell’ex fabbricato di Porta Susa ospitare questo format temporaneo che si ispira ai mercati delle più grandi città europee.

2500mq ospiteranno inizialmente 15 botteghe artigianali (destinate a crescere nei prossimi mesi) e 600 posti a sedere con orari continuati dalle 7:30 alle 22:30 (sabato e domenica fino a mezzanotte).

Il Mercato Metropolitano non è un semplice mercato, ma un punto di riferimento per chi cerca cibo di qualità offerto da artigiani e produttori locali. Dalla focaccia ligure, alle nocciole, dalla pizza del nord est al fritto di pesce. E ancora nocciole, polenta, ortofrutta, birra, vini ed una caffetteria che la sera si trasforma in cocktail bar.

“Abbiamo allestito il mercato torinese in meno di dieci giorni – racconta Andrea Rasca, ideatore dell’iniziativa –. Con le ferrovie abbiamo un contratto di dieci mesi, prorogabile per un anno. Il fabbricato dell’ex Porta Susa è in vendita, ma nel frattempo, grazie alla nostra iniziativa, l’immobile acquisterà nuovo valore. In 4 mesi a Milano abbiamo servito 2 milioni e mezzo di persone e incassato 8 milioni di euro. Non sono solito fare previsioni, ma sono certo che anche a Torino sarà un successo”.

Il Mercato Metropolitano ha come obiettivo quello di garantire e far conoscere la qualità rispettando cinque criteri fondamentali: buono, naturale, artigianale, locale e possibilmente biologico.

Permalink link a questo articolo: http://micheletallone.altervista.org/torino-mercato-metropolitano-vecchia-stazione-porta-susa/

2 comments

  1. Pendolante

    Bello il recupero delle vecchie stazioni

    1. Michele Tallone

      Sì, bellissimo! Purtroppo per ora si tratta di una cosa temporanea…

Commenti disabilitati.