Crea sito

«

»

Gen 09 2014

Stampa Articolo

Parole Pendolari – Omofobia #1

Mezzo di trasporto: treno [Torino P.S. – Fossano]
Ora: 18:15
Luogo: tra Torino e Moncalieri

Due uomini incravattati e vestiti di tutto punto sono seduti uno di fronte all’altro e parlottano tra loro ad un volume non proprio basso…

Incravattato A: “L’altro giorno sono andato a fare un giro in centro con mia moglie e l’ho incontrato. Era con un “amico” [gesto delle virgolette con le dita e sorrisetto sul volto]. Di sicuro è frocio!

Incravattato B: “Ma te lo ha detto lui?

Incravattato A: “No! Lui ha detto che faceva una passeggiata con questo suo “amico” [di nuovo virgolettato e sorrisetto], ma non era una passeggiata normale come possiamo fare noi due che siamo amici, era proprio una passeggiata da frocio!

Segue una risata fragorosa da parte di entrambi, mentre io mi metto le cuffiette nelle orecchie per evitare di sentire ulteriori loro argomenti di questa levatura culturale…

Permalink link a questo articolo: http://micheletallone.altervista.org/parole-pendolari-omofobia/

2 comments

  1. Pendolante

    Vorrei sapre com’è una passeggiata da frocio, certo il loro è un discorso da stupidi (e mi contengo)

    1. Michele Tallone

      Avrei voluto chiederglielo, magari con esempio visivo nel corridoio del vagone davanti agli altri passeggeri… ma mi sono trattenuto! Sarebbe stato divertente…

Commenti disabilitati.