Crea sito

«

»

Feb 19 2014

Stampa Articolo

Controllando… si multa!

19/02/2014 | h 17:10 | Autobus Linea 36 [Collegno – Torino]

Esistono davvero! Non sono una figura mitologica o inventata, come il famigerato Uomo Nero, per spaventare i cosiddetti “portoghesi” che saltano sui mezzi pubblici senza biglietto o abbonamento.
Ebbene sì, oggi ho incontrato per la mia terza o quarta volta in circa un anno i controllori della GTT! Mi sono accorto della loro presenza per il rapido svuotamento dell’autobus ad una fermata dove solitamente salgono in due o tre e non scende praticamente mai nessuno. Lì per lì ho pensato che ci fosse qualche problema tecnico, qualche manifestazione, qualche politico che distribuiva soldi gratis… poi li ho visti nelle loro giacchette blu col simbolino della GTT, cartellino di riconoscimento appeso al collo e macchinetta per il controllo elettronico di biglietti e abbonamenti e lo svuotamento improvviso mi si è immediatamente chiarito.
Hanno svogliatamente controllato i titoli di viaggio dei pochi passeggeri rimasti imperterriti sul mezzo, fatto un paio di multe a coloro che (non mi spiego come) non si erano accorti del loro arrivo, e sono scomparsi poche fermate dopo, tornando ad essere una figura che chissà tra quanto tempo rivedrò!

Controllori

Permalink link a questo articolo: http://micheletallone.altervista.org/controllando-si-multa/

4 comments

Vai al modulo dei commenti

  1. Pendolante

    Ma sai che anch’io ieri ho visto i controllori sull’autobus?! Che fosse la giornata italiana delle multe?

    1. Michele Tallone

      Sarà l’arrivo di Renzi? Il Festival di Sanremo? O solo che le compagnie dei trasporti hanno un disperato bisogno di soldi da sprecare per poi aumentare gli abbonamenti?

      1. Pendolante

        mha! Vedi tu qual’è la più probabile

        1. Michele Tallone

          Ma se sono decenni che hanno bisogno di soldi… hanno capito solo ora che esiste la possibilità di passare a controllare i biglietti e fare le multe? Bah…

Commenti disabilitati.